About us

Conduttore di generatori di vapore


Il patentino di conduttore di generatori a vapore si ottiene con la frequenza di un corso di formazione ed un tirocinio.
Oppure log in per accedere ai tuoi corsi acquistati
by iresfvg
Prezzo: 240,00

da definire

Udine

Descrizione

La figura tecnica del conduttore di generatori a vapore deve essere munito di un patentino di abilitazione, come stabilito dal DM 01.03.1974 e successive modifiche. I patentini si distinguono in quattro gradi, a seconda della tipologia di impianti che abilitano a controllare,

  • il 1° grado abilita alla conduzione di qualsiasi tipo di generatore;
  • il 2° grado abilita alla conduzione di generatori fino a 20 t/h;
  • il 3° grado abilita alla conduzione di generatori fino a 3 t/h;
  • il 4° grado abilita alla conduzione di generatori fino a 1 t/h.

Il percorso per il conseguimento del patentino si articola quindi in tre fasi:

  • frequenza di un corso finalizzato a fornire le conoscenze tecniche e pratiche necessarie alla corretta gestione degli impianti.
  • svolgimento di un periodo di tirocinio, di durata variabile, in riferimento al grado che si intende acquisire (la frequenza al corso consente di ridurre di 1/3 la durata del tirocinio)
  • esame per l’ottenimento del certificato di abilitazione presso l’Ispettorato Territoriale del lavoro.

Il presente percorso si rivolge alla persone interessate all’ottenimento dell’abilitazione di  secondo grado (conduzione di generatori di vapore di qualsiasi tipo aventi producibilità fino a 20 t/h di vapore o di superficie di riscaldamento di almeno 100 mq), il tirocinio non è previsto nel corso, l’allievo deve attivarsi autonomamente per l’organizzazione. 

Per partecipare al corso è necessario aver assolto l’obbligo formativo conseguendo almeno il diploma di scuola secondaria di 1° grado, essere maggiorenni ed avere la residenza o la sede lavorativa in Friuli Venezia Giulia.

Il corso è gratuito per disoccupati e a costo ridotto per gli occupati in quanto cofinanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia tramite il POR.

Contenuti

I contenuti sono determinati dall’allegato 2 del D.M. 01 marzo 1974 con successive modifiche ed integrazioni.

NOZIONI TEORICHE
– Combustibili: Metodi per la determinazione dei poteri calorifici. Trattamenti preventivi dei vari tipi di combustibili.
– Combustione: Caratteristiche della combustione nei focolai a pressione.
– Focolari: Focolari per carbone polverizzato. Focolari per combustione mista. Focolari per combustione a pressione.
– Generatori di vapore: Descrizione particolareggiata dei principali tipi di generatori di vapore aventi producibilità fino a 20 t/h di vapore.
– Acqua di alimentazione: Demineralizzazione totale. Distillazione. Degasazione termica e chimica. Concetto e uso della grandezza PH. Controllo e regolazione della depurazione. Determinazione dell’alcalinità, della salinità dell’acqua. Dettagliata conoscenza dei metodi e dei sistemi di trattamento delle acque di alimentazione.
– Automatismi: Regolazione automatica della portata dell’acqua di alimentazione, del combustibile o dell’aria per la combustione.  Regolazione automatica della temperatura dei fluidi.
– Alterazione del materiale: Degradazione delle caratteristiche di resistenza dei materiali sottoposti ad elevate temperature.
– Prove termiche: Predisposizione delle apparecchiature di misura e di controllo per la effettuazione di prove termiche. Impostazione del calcolo di rendimento e bilancio termico di un generatore di vapore.

NOZIONI PRATICHE
– Automatismi: Comando manuale delle apparecchiature di regolazione e controllo a seguito di esclusione degli automatismi durante l’esercizio ed in caso di emergenza. Interventi nei vari settori di esercizio di una centrale termica in caso di segnalazioni di condizioni anomale.
– Depurazione dell’acqua: Preparazione e dosaggio dei reagenti in un impianto di depurazione. Rigenerazione delle resine scambiatrici di ioni. Rigenerazione degli scambiatori cationici ed anionici. Determinazione della salinità delle acque di alimentazione con metodi fisici e chimici.
– Apparecchi di controllo: Impiego dei manometri differenziali per la misura di portata dei fluidi. Interpretazione delle letture delle apparecchiature di misura installate nella centrale termica.

Durata: 120 ore
Orario: 18.00-21.00, 2 o 3 volte alla settimana
Attestazione rilasciata: attestato di frequenza previo superamento dell’80% del monte ore e del test finale
Verifica finale: Ha la finalità di verificare individualmente l’efficacia dell’attività di formazione attraverso un test
Sede di realizzazione: IRES Udine, Viale Ungheria 22
Costi: 240 euro (IVA esente) per le persone occupate, GRATUITO per le persone disoccupate

Per Iscrizioni e informazioni

contatta la referente del corso:
Elena Cabras | tel 0432.415453 | commerciale@iresfvg.org  
oppure compila il form qui sotto e verrai contattato da noi

Per iscrizioni

Ho preso visione e acconsento al trattamento dei miei dati personali (Legge 196/03) e GDPR (UE 2016/679)